Il silent book. Ovvero l’arte di raccontare storie in un gioco di sguardi

Il corso è rivolto a coloro che intendono intraprendere un viaggio alla scoperta della potenza narrativa che vi è nel silenzio della parola scritta. Gli allievi sperimenteranno quel luogo silenzioso, come lo definisce Marcella Terrusi, dove le voci dei lettori (e nel nostro caso dei narratori) possono risuonare liberamente all’interno di uno spazio tranquillo per segreti bisbigliati o per contemplazioni pazienti.
In questo corso, illustratore e narratore divengono un’unica voce che imparerà a guidare lo sguardo, il pensiero e il sentimento del lettore nello svolgersi della vicenda narrata.

Programma
Il corso prevede una lezione introduttiva intorno alle peculiarità dei libri senza parole e il loro funzionamento. Si analizzeranno, attraverso esempi bibliografici a cura dell’insegnante, quali sono i meccanismi visivi che conducono questo particolare tipo di narrazione, soffermandosi maggiormente sulla struttura circolare tipica di molti silent book.
Gli allievi sono invitati a presentarsi con materiale iconografico (fotografie, studi di personaggi) o una bozza di racconto, che verranno utilizzati come spunto per un’idea visiva, una suggestione finalizzata allo sviluppo di un breve testo dalla trama molto semplice. In alternativa e in accordo con l’insegnante, sarà possibile lavorare a un proprio progetto precedentemente iniziato e rimasto irrisolto.
Durante il corso si affronterà la scrittura della sceneggiatura del silent e si porrà particolare attenzione alle inquadrature e al loro susseguirsi con ritmo. In accordo con il testo prodotto in precedenza, le allieve e gli allievi dovranno trasformare quest’ultimo in una sceneggiatura contenuta in un prestabilito numero di pagine. L’ obbiettivo del corso è quello di fornire alle allieve e agli allievi gli strumenti, chiamando a raccolta le proprie esperienze iconografiche, per produrre un piccolo storyboard e una o due tavole definitive, esplicative delle proprie suggestioni.

Illustrazione di Alice Barberini, Il cane e la luna, Orecchio Acerbo editore, 2015

Il materiale tecnico artistico è a carico del partecipante.
Gli allievi dovranno portare del materiale iconografico (fotografie, schizzi) che servirà durante le fasi di progettazione e materiale per schizzare (blocchi, fogli, matite…). Poiché la tecnica con la quale si eseguono i definitivi è libera, il tipo di materiale da avere con sé per la loro realizzazione è a discrezione degli allievi.


Data Orari
11 Jul 2022 9.30 – 18.30
12 Jul 2022 9.30 – 18.30
13 Jul 2022 9.30 – 18.30
14 Jul 2022 9.30 – 18.30
15 Jul 2022 9.30 – 18.30
16 Jul 2022 9.30 – 13.00

Sede: Centro Sociale di Rugolo, Via Rugolo, 1 – 31026 Rugolo di Sarmede (TV)

Lingue: italiano

Costo: 370 euro

Termine per le iscrizioni: le iscrizioni saranno accettate nei limiti dei posti disponibili, fino ad un numero massimo di 14 iscritti

Iscriviti