Buscare nel bosco

Al bosco è dedicata la sezione tematica della Mostra Le Immagini della Fantasia 38: luogo dell’allegoria per eccellenza, protagonista della letteratura classica e contemporanea, della produzione visiva, della tradizione popolare e mitologica.

Spazio di scoperta e di iniziazione, ma anche di perdita e di oscurità, il suo attraversamento implica sempre una trasformazione.

Il passaggio attraverso il bosco si rivela esperienza di vita e trova compimento perfetto nella selva oscura dantesca, come momento irrinunciabile verso la conoscenza. Da qui le varianti rituali e simboliche della letteratura e dell’arte interpretate dai personaggi impegnati ad affrontare il meraviglioso viaggio.

“Letteratura e illustrazioni costruiscono un’allegoria del sapere: siamo creature fragili e piccole legate allo stato della ragione e dell’istinto che – spiega il curatore Gabriel Pacheco nel testo in catalogo – a un certo punto della vita, manifestano la necessità di buscare nel bosco, di volgersi cioè verso la conoscenza”. *

* Gabriel Pacheco, “Buscare nel bosco”, in “Le Immagini della Fantasia 38”, catalogo Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia, Edizioni Tapirulan, 2020

Illustrazione di Matthew Forsythe, tratta dal libro “Pokko and the Drum”, edito da Simon & Schuster (dettaglio).

La mostra presenta un insieme di selve diverse tra loro ma unite dall’idea del bosco come spazio di passaggio, apprendimento e trasformazione: dalle leggende alle fiabe, dai classici dei secoli passati ai nuovi approcci poetici e filosofici.
Juliette Binet, Anthony Browne, Gerda Dendooven, Matthew Forsythe, Olaf Hajek, Violeta Lópiz e Valerio Vidali, Giovanni Manna, Giovanna Ranaldi: nove artisti che affrontano nella loro arte alcuni dei momenti fondamentali dell’esistenza attraverso l’incontro con il bosco: la paura, il cambiamento, il rifugio, il nutrimento, lasciando emergere il fascino boschivo del buscare nel bosco.

Le storie narrate con le parole e le immagini ci consentono di sperimentare il carattere dell’individualità davanti alla vastità del bosco.