Marnie Campagnaro

Insegna Teoria e Storia della letteratura per l’infanzia presso il corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione dell’Università di Padova. È assegnista e dottore di ricerca in Scienze pedagogiche dello stesso ateneo. Con riferimento alla ricerca scientifica e all’attività didattica, i suoi interessi riguardano l’ambito della letteratura per l’infanzia e dell’adolescenza con taglio storico-critico, della pedagogia della lettura, dell’educazione letteraria e iconica in età scolare e prescolare. Nel 2013 ha vinto la candidatura per ospitare presso l’Università di Padova la Ninth Annual International Conference The Child and The Book 2013, coinvolgendo giovani ricercatori da tutto il mondo. Nel 2017 è stata designata dall’European Network of Picturebook Research a curare la 6th International Conference Home and Lived Spaces in Picturebooks from the 1950s to the Present. Ha tenuto diverse docenze in qualità di visiting professor e invited lecturer presso Anglia Ruskin University of Cambridge (UK), il Western Norway University of Applied Sciences (Norvegia) e l’Universitat Autònoma de Barcelona (Spagna). È stata invitata a partecipare a conferenze nazionali e internazionali in qualità di invited speaker. Dal 2013 è membro dell’International Steering Committee The Child and the Book. Nel 2016 fa parte del Direttivo dell’International Research Society for Children’s literature IRSCL Awards Review Committee. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Bruno Munari’s Visual Mapping of the City of Milan. A Historical Analysis of the Picturebook Nella nebbia di Milano (in N. Goga, B. Kümmerling-Meibauer (eds.), Maps and Mapping in Children’s Literature (John Benjamins, 2017), The Function of Play in Bruno Munari’s Children’s Books (Ricerche di Pedagogia e Didattica, 2016), La Grande guerra raccontata ai ragazzi (Donzelli, 2015), Le terre della fantasia (Donzelli, 2014), Lezioni impertinenti (Corraini, 2014), Incanto e racconto nel labirinto delle figure. Albi illustrati e relazione educativa (con Marco Dallari, Erickson, 2013).