Less is more: meno è meglio

Il titolo di questo corso, la famosa frase di Mies van der Rohe, definisce perfettamente l’intento del corso, durante il quale docente e allievi condivideranno talento, dubbi, paure, risultati, successi e fallimenti. Sarà soprattutto una ricerca della massima semplicità delle immagini: trasmettere il massimo con il minimo di elementi possibili. La ricerca della sintesi. Si parlerà di libri, sempre di narrazione, sia grafica che letteraria e delle necessarie tensioni tra di loro. Trovare l’essenziale in un personaggio, quello che lo definisce, quello che appartiene alla sua personalità e solo a lui, quello che insomma lo rende differente dal resto. Trovare il limite, l’equilibrio tra il troppo e il troppo poco. In realtà, tutto quello che in una illustrazione non è narrazione è solo “rumore grafico” e il rumore impedisce sempre di ascoltare il messaggio. L’idea vs l’emozione. Le tensioni narrative, i contrasti, le armonie, l’immagine e il testo, l’uso delle infinite possibilità plastiche, l’intuizione come una sorta di intelligenza rapida che ci conduce dove nessuno è stato prima o almeno in un luogo conosciuto, però con un nuovo sguardo. Il caso come strumento creativo. In realtà, le tecniche pittoriche e grafiche, le diverse regole di composizione, il colore, il tratto, il ritmo in un libro, lo storyboard, tutto quello che si studia (e che chiaramente si studierà in questo corso) non è importante. L’importante è quello che si vuole fare con questi strumenti, con che scopo, con che fine si useranno. Un buon illustratore non è quello che controlla a pieno le tecniche plastiche, è colui che sa narrare con queste tecniche. Lo scrittore o il poeta non sono tali perché sanno leggere o scrivere, ma per quello che trasmettono con le parole. Questa esperienza ci renderà sicuramente un po’ diversi…

Ogni allievo dovrebbe portare i materiali che ritiene più opportuni, che sappia utilizzare o che vorrebbe conoscere meglio o che semplicemente preferisce. La scelta dei materiali è una parte importante del processo creativo.
L’approccio inziale di questo corso è “l’illustrazione sperimentale e intuitiva”. Si lavorerà molto sulla tecnica mista, mescolando tutti i tipi di materiale per cercare di arricchire le nostre possibilità grafiche attuali. Partiremo dal bozzetto, dove siamo tutti più liberi, fino ad ottenere la stessa libertà creativa, forza e freschezza nei nostri originali.
Lista basica
Quaderno – taccuino da viaggio o da schizzi*
Una cartellina con una seleziona dei propri lavori. Non più di 20 ed almeno due originali*
I due libri illustrati che più vi piacciono o interessano*
Se lo avete, un libro d’artista*
Carte colorate. Una selezione di almeno 10 carte (se sono strane, meglio). Non troppo spesse*
Colla stick*
Una chiavetta usb (se volete conservare qualche file che utilizzeremo) *
Un pc portatile, se può esservi utile.

Colori
Acquerelli: tubetti, liquidi o in pastiglia*
Gouache: colori basici
Acrilici: almeno bianco e nero*
Pastelli (se li usate)
Inchiostro di china nero*
Inchiostri di china colorati: 2 – 3 colori, almeno un seppia o marrone*
Inchiostro calcografico (per stampa) a base d’acqua (consigliati) o ad olio: 1 – 2 colori*
Strumenti
I pennelli preferiti*
Pennelli grossi (2 – 4) *
Matite (HB, 2B, …)*
Pastelli, matite conté da schizzo, carboncino: quello che usate di più
Forbici e taglierino* (se viaggiate in aereo, attenzione al controllo della dogana, non portarli nel bagaglio a mano)
I pennini preferiti*
Stracci (1 – 2)
Tavolozza per mescolare i coloro (vanno bene anche piatti di plastica bianca)
Rullo per stampa (uno piccolo e uno grande). Ne esistono di molto economici e di più cari: quelli economici vanno benissimo
Gomma per cancellare…non serve!
Carte
Le carte preferite*
Carta per acquerelli 35×50 cm circa: 10 – 20 pezzi
Carta per stampa 35×50 cm: 5 bianca e 5 color crema Fabriano o simili
Un quaderno per schizzi, della marca preferita (Canson, Guarro, Fabriano, ecc). Un A3 e un A4
5 – 10 fogli di acetato A3
Altro materiale utile
Un tappetino per mouse, il più economico: verrà utilizzato per ritagliare forme e stencils. Può essere utile anche gomma eva o un materiale simile*
Tappi di sughero (1 – 2) *
Foglie secche (per collage, monotipia, ecc)
Buste da lettere normali: 4 – 5 diverse tra loro.
Importante: non è necessario portare tutto questo materiale, sono solo suggerimenti. I materiali che il docente considera necessari sono quelli con l’asterisco. Potete portare anche altri materiali ed oggetti che non sono in elenco e che consideriate interessanti o utili per il vostro lavoro.


data orari
16 lug 2018 09.30 – 18.30
17 lug 2018 09.30 – 18.30
18 lug 2018 09.30 – 18.30
19 lug 2018 09.30 – 18.30
20 lug 2018 09.30 – 18.30
21 lug 2018 09.30 – 13.00

Sede: Centro Sociale di Rugolo

Costo: 370 euro

Termine per le iscrizioni: le iscrizioni saranno accettate nei limiti dei posti disponibili

Iscriviti