Illustrare il Natale

Corso sul tema del Natale con acquerello e tecniche miste per realizzare cartoline e biglietti natalizi. Alcune immagini saranno selezionate per realizzare la campagna natalizia 2018 di A.B.C. Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo www.abcburlo.it

Materiali base
Tavolozze (possono essere utilizzati anche piatti di ceramica o di plastica)
Taglierino, forbici, nastro adesivo di carta (scotch), un pacchetto di tovaglioli di carta o carta assorbente
Matite 3H e HB
Gomma pane (non la normale gomma da cancellare)
Temperino o altro strumento per affilare le mine
Carta per schizzi (fogli normali A4 o blocco per schizzi)
Carboncino
3-4 stracci vecchi (di stoffa) per sfumare o asciugare
3 pennelli per acquerello, morbidi, con buona punta ed elastici (una volta piegati da bagnati, devono tornate diritti). Uno grosso (n. 12 o 14), uno medio (n. 6) e uno fine (n. 1 o 2)*
Pennellessa n. 30 (pennello piatto largo 3 cm)*
3 pennelli rigidi in setola (piccolo n. 4; medio n. 8, grande n. 12)*
Carta per acquerello (grammatura minima 225 gr; ideale 300 gr), grana media (a scelta tra Fabriano, Arches, Whatman, Canson, Ferrario, Saunders, Lanaquerelle, Winsor&Newton, Schoeller, ecc.)
* qualche variazione riguardo la dimensione dei pennelli è ammissibile.

Materiali non obbligatori, ma consigliati
Matite colorate indelebili: non acquarellabili (da 7 a 12 matite)
Pastelli per artisti (tipo Rembrand, Derwent, ecc.)

Altri materiali utilizzabili
Inchiostro di china (e relativi pennini in acciaio)
Altri materiali che l’alunno vuole sperimentare.

Tecniche pittoriche ammesse
Acquarello, tempera (gouache), acrilico. Il modello didattico prevede che ognuno possa praticare la tecnica preferita.

La durata del corso non permette la sperimentazione approfondita per ogni alunno di tutte le tecniche, perciò si consiglia di procurarsi solo i colori per la tecnica scelta.
E’ possibile tuttavia utilizzare la combinazione di due o più tecniche (tecnica mista); in questo caso è necessario procurarsi i materiali relativi alle tecniche pittoriche scelte.
Colori indispensabili per tutte le tecniche: nero, bianco (non per l’acquarello), rosso vermiglione, rosso carminio (primario), ocra gialla (non per l’acquarello), giallo limone (primario), blu ciano (primario).
Colori opzionali consigliati: blu oltremare, verde vescica (o altro verde scuro e intenso), viola, arancione, marrone (terra di Siena bruciata o seppia).
Possono essere utilizzati liberamente altri colori.
I colori devono essere preferibilmente in tubetto. In acquerello, per le prove di piccole dimensioni possono essere utilizzati anche i godet o pastiglie.
Marchi consigliati per i colori: Ferrario (soprattutto per la tempera), Lefranc, Winsor&Newton, Cotman, Van Gogh, Rembrandt, Talens, Maimeri (per l’acquerello la gamma superiore Maimeri Blu), Schmincke, Lukas, Liquitex, Maimeri acrilici e altre marchi di qualità simile.


Nei giorni precedenti al corso si consiglia di studiare il tema attraverso un processo di osservazione di immagini già esistenti, anche eseguendo piccoli e veloci schizzi. Nella fattispecie bisogna cercare i diversi modi di espressione del concetto “Natale”. Partendo da simboli molto conosciuti (albero di Natale, Babbo Natale, Gesù Bambino, la Grotta, la Stella Cometa, ecc.) per inoltrarsi in una ricerca che permetta di scoprire immagini meno utilizzate, cercando l’innovazione senza escludere la riproposizione delle immagini tradizionali. Molto utile a questo fine è la riscoperta di vecchie cartoline o ricordi della propria infanzia, nonché la rivisitazione di libri, quadri, fotografie e altre risorse contenenti suggerimenti ed ispirazioni che ci stanno a cuore. E’ utilissimo portare questi materiali preferiti al corso.

data orari
16 dic 2017 14.30 – 19.00
17 dic 2017 09.30 – 18.00

Sede: Centro Sociale di Rugolo

Costo: 150 euro

Termine per le iscrizioni: le iscrizioni saranno accettate nei limiti dei posti disponibili

Iscriviti